Anteprima Android 5.0 Key Lime Pie

Anteprima di Android 5.0 Key Lime Pie, le caratteristiche e le nuove funzioni del sistema operativo di Google e tutti i principali dispositivi che ne riceveranno l'aggiornamento

Key Lime Pie è il nome in codice di Android 5.0, che sarà la nuova versione del famoso sistema operativo mobile di Google che arriverà tra qualche mese. Questa versione fa seguito ad Android 4.2 Jelly Bean, che è arrivato sui nostri dispositivi lo scorso anno. Anche se Google in passato aveva tentato di creare più versioni del sistema operativo, cosa capitata con Android 3.0 Honeycomb, creando un sistema differenziato per i tablet e uno per gli smartphone, adesso i due sistemi sono stati unificati sotto un’unica versione.

Android 5.0 Key Lime Pie – Che cosa aspettarsi

Google non ha finora rilasciato alcuna informazione ufficiale su ciò che caratterizzerà Key Lime Pie, per cui tutto quello che attualmente sappiamo è come al solito stato ricavato dalle voci di corridoio, che più di una volta si sono rivelate esatte. Basandoci su quello che gli sviluppatori ci hanno rivelato, tuttavia, siamo in grado di mettere insieme un quadro su ciò Key Lime Pie potrà offrirci. Una delle voci più diffuse e importanti relative a Key Lime Pie è l’introduzione dei profiliQuando un utente solitamente va a dormire, lo smartphone ovviamente non ha bisogno di fare la sincronizzazione e-mail o il recupero dei dati su Twitter, così l’ utente potrebbe attivare un profilo che impedisce i compiti inutili, conservando e quindi prolungando la durata della batteria, oltre a permetterci di dormire senza essere disturbati la notte. Questa ovviamente non è una nuova idea e può già essere fatta da moltissime applicazioni di terze parti, ma averlo preinstallato di default nel sistema operativo potrebbe quasi certamente semplificare l’esperienza dell’utente medio.

Uno sviluppatore di Apps chiamato Kinvey ha rilasciato un infografica (che potrete trovare qui) dove viene visualizzato in breve lo sviluppo di Android, a partire dal 2008 fino ad oggi. In questa infografica potremo vedere alcune indicazioni su ciò che possiamo aspettarci  di trovare su Android Key Lime Pie, tra cui profili di prestazioni, social networking integrato, una nuova interfaccia per gli sms, supporto multi-dispositivo e chat con multitasking. Un’altra voce che gira da un pò tra gli addetti ai lavori, è che il dispositivo avrà la capacità di provare varie applicazioni e giochi in demo, scaricabili dal Google Play Store, prima di scaricarli. Anche se supponiamo che questa sia una capacità più legata al Play Store che al sistema operativo di per se, questa funzionalità verrà estesa a tutti i sistemi operativi. Questa funzione si lega senza dubbio con il progetto Ouya, l’ innovativa console animata da Android, che vista la sua natura, apparentemente costringerà tutti gli sviluppatori ad offrire una versione free to play dei loro giochi, anche se in alcuni casi questa sarà un breve demo.

Android attualmente consente agli utenti di scaricare un gioco e di essere rimborsati entro 15 minuti, ma essere in grado di provare un gioco prima di acquistarlo e quindi constatare se il gioco è di nostro gradimento,  è sicuramente una scelta migliore, soprattutto se si considera i problemi di incompatibilità relative alle centinaia di varianti hardware e software presenti sul mercato Android, che come abbiamo già ribadito più volte è piuttosto frammentario. Purtroppo ad esempio alcuni giochi pesanti dopo averli aperti, iniziano il download di file enormi che fanno passare più di 15 minuti di download del gioco dal Play Store.

android 5 key lime pie anteprima e aggiornamentiLa possibilità di sopprimere le interfacce utenti dei produttori di telefonia mobile (come la Touchwiz di Samsung e la Sense di HTC per intenderci), è stata un altra voce che è girata per parecchio tempo, ma non siamo del tutto sicuri che questo accadrà mai. I produttori di smartphone come HTC e Samsung amano dare ai loro prodotti un aspetto diverso dai loro rivali e un’interfaccia utente è l’ unico modo semplice ma efficace per farlo. Invece molti altri utenti vorrebbero la possibilità di spogliare il proprio dispositivo di tutte le applicazioni spazzatura inutili che vengono pre installate sui nuovi telefoni, quelle stesse caratteristiche che aiutano i telefoni come l’ HTC One e il Samsung Galaxy S4 a distinguersi l’uno dall’altro. Noi pensiamo che Google cercherà semplicemente di concentrarsi nel rendere il suo sistema operativo, sempre più ricco di software e di funzionalità, pur consentendo ai produttori di fare quello che vogliono, se vogliono. Un altra caratteristica che verrà ad aggiungersi al nuovo sistema operativo sarà una stretta integrazione con i social network come Twitter e Facebook, così come la schermata iniziale della home migliorata e un interfaccia utente più originale e semplice da utilizzare.

Android 5.0 Key Lime Pie – Quando lo vedremo sui nostri dispositivi

Il Google I/O ha luogo nel mese di maggio, ed è a questo evento annuale che il gigante della ricerca in genere svela l’ultima versione del suo sistema operativo mobile Android, anche se per quest’anno ci sarà un prolungamento di qualche mese. Questo si ricollega ai commenti fatti dal produttore dei chipset Qualcomm, che ha rivelato come periodo di lancio i mesi a seguire l’ estate 2013. Sappiamo già che la Motorola è di proprietà di Google e che questa sta lavorando su un nuovo dispositivo chiamato Motorola XPer cui ci sono moltissime voci che suggeriscono che il Motorola X sarà il primo smartphone ad essere rilasciato con Key Lime Pie a bordo e questo avrebbe senso se si considera che Google rilascia tradizionalmente i suoi telefoni Nexus verso la fine dell’anno e che il Nexus 4, prodotto da LG sta ancora vendendo bene.

Parlando del Nexus 4, è probabile che sarà uno dei primi dispositivi Android a ricevere il nuovo aggiornamento, così come è stato con precedenti dispositivi Nexus. C’è anche una buona probabilità che anche il Nexus 7 e il Nexus 10 ottengano entrambi l’ aggiornamento. Entrambi hanno processori quad core e quindi dovrebbero essere all’altezza del compito di gestire il nuovo software.  Ad aggiornare per primo i propri dispositivi, quest’ anno dovrebbe esserci in fila anche SamsungSecondo nostre fonti, i dispositivi che riceveranno l’aggiornamento dopo il rilascio del nuovo sistema operativo saranno il Samsung Galaxy S4 , il Samsung Galaxy S3, il Galaxy Note 2, il Galaxy Note 8.0 e Galaxy Note 10.1. Non ci rimane che aspettare l’ uscita della nuova versione di Android 5.0 Key Lime Pie, per verificare quali di queste voci corrispondono a verità e quali no e provarlo finalmente dal vivo.

Anteprima Android 5.0 Key Lime Pie ultima modidfica: 2013-05-12T12:32:30+00:00 da Electropage
Potrebbe interessarti

Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione.
Scorrendo questa pagina senza modificare le impostazioni dei cookie, cliccando su un
elemento o su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi