Antifurti per smartphone: ritrovare il cellulare rubato o perso, le migliori app

Le migliori applicazioni per ritrovare il cellulare rubato o perso, e le suite di sicurezza, veri e propri antifurti disponibili per tutti i modelli di cellulari: Android, iPhone, Nokia Symbian, Blackberry e Windows Phone

Gli smartphone sono come dei computer tutti automatici, il cui accesso alle applicazioni web, e ai dati sensibili, non è protetto da alcuna password. Chi usa uno smartphone può proteggerlo con il classico codice PIN oppure con la combinazione ma, cambiando scheda SIM, il ladro o chi trova il cellulare perso, può sempre accedere a diverse applicazioni e rubare dati personali e informazioni private memorizzate nella memoria del telefono. Sarà per questo motivo che, per la maggior parte degli smartphone, ci sono applicazioni che possono eliminare o cancellare tutti i dati nel telefono anche se questo è stato perso o rubato. In alcuni casi e con determinate circostanze, tali applicazioni possono anche ritrovare il telefono e rilevarne la posizione. Nel caso di furto o smarrimento del telefonino, il vecchio pin della Sim quindi non è più una misura di sicurezza efficace, basta infatti cambiare scheda per far funzionare di nuovo il cellulare e sfogliare i file ed i dati che sono salvati nella memoria interna o nella schedina. In questo caso allora possiamo utilizzare un antifurto vero e proprio, un sistema di sicurezza che si può installare sul telefono come software, che lo può bloccare irrimediabilmente, lo può localizzare o cancellare con un comando a distanza inviato via SMS. In questo articolo vediamo le migliori applicazioni per ritrovare il cellulare rubato o perso, e le suite di sicurezza, veri e propri antifurti disponibili per tutti i modelli di cellulari: Android, iPhone, Nokia Symbian, Blackberry e Windows Phone.

Antifurti per smartphone: ritrovare il cellulare rubato o perso, le migliori app1) Per i telefonini Android, di qualsiasi marca siano (HTC, Samsung, Google Nexus Ecc.) si può installare una di queste tre applicazioni gratuite:

- Wheres my Droid dovrebbe essere la migliore app per ritrovare lo smartphone rubato o perso. Essa permette di localizzare il telefono cellulare utilizzando Google maps ed anche prevenire usi non autorizzati e cancellare immediatamente tutti i dati, con comandi a distanza inviabili via SMS. Con questa app, se si perdesse il telefono, si può comandare a distanza e farlo squillare o vibrare per ritrovarlo. Sempre tramite comando SMS si può attivare il wifi e il GPS per la rilevazione sulla mappa. Se poi la scheda SIM venisse cambiata, si può imporre un blocco totale del cellulare e la cancellazione dei dati nella memoria.

- Plan B è invece l’applicazione per ritrovare il cellulare dopo che il telefonino Android viene perso o rubato. Plan B infatti si può installare da remoto, inviandolo al cellulare. Esso si attiva automaticamente e permette di rintracciarlo sulla mappa inviando le indicazioni tramite SMS oppure sulla casella Gmail utilizzata per accedere al market Google Android. Questa è forse l’ultima spiaggia per ritrovare il cellulare, dopo averlo perso o se viene rubato.

- AndroidLost è un’applicazione gratuita per telefoni Android che, in combinazione con un’interfaccia web, permette di ritrovare o bloccare un telefono se viene perso o se viene rubato. L’app permette di:

  • Leggere gli SMS del telefono, inviarli alla propria EMail e cancellarli;
  • Lanciare un allarme sonoro sul cellulare anche se era stato messo in modalità silenziosa;
  • localizzare il telefono sulla mappa geografica e sapere sempre dove sta, usando GPS, rete internet o le celle telefoniche;
  • Inviare SMS dal PC (le risposte saranno inviate al telefono);
  • Bloccare il telefonino via internet o tramite SMS;
  • Cancellare i messaggi e ripulire la memoria dello smartphone, compreso il prezioso account Google e la rubrica e compresa anche la scheda SD che può essere cancellata del tutto.
  • Inviare messaggi popup a schermo sul cellulare (sperando che chi lo trova possa leggerlo e possa sapere a chi restituirlo);
  • Inoltrare le chiamate e deviare le telefonate ad un altro cellulare.

AndroidLost è un’applicazione abbastanza particolare perchè quello che viene installato sul telefono è solo un ricevitore, senza alcuna interfaccia grafica. Androidlost si lega all’account Google registrato sul telefono e permette di controllare lo smartphone da internet, dal sito Androidlost.com. I comandi si possono anche inviare via SMS cosi, anche se non connesso a internet, si può localizzare o rendere inutilizzabile il cellulare. L’applicazione è in versione beta ma funziona davvero bene, in modo silenzioso, senza ingrombrare il cellulare e senza farsi notare.

2) Per ritrovare l’iPhone perso o rubato ci sono altre applicazioni, tra cui, quella gratuita, è Trova il mio iPhone integrata nel sistema iOS 5, che utilizza iCloud per gestirlo. Con questa app è possibile bloccare il telefono a distanza, da remoto, oppure cancellare tutti i dati al suo interno. Un’altra app è Gotcha, che però costa 3 Euro.

3) Chi ha un cellulare Nokia Symbian può ritrovare il telefonino con l’applicazione Phone Guardian. Phone Guardian è un programma di sicurezza con possibilità di effettuare il blocco da remoto, l’autolock, di far suonare una sirena e di localizzare il cellulare. Phone Guardian permette di bloccare il telefono automaticamente oppure tramite una particolare parola inviata via SMS al cellulare. Una volta bloccato il telefono esso rimane protetto e si potrà utilizzare nuovamente soltanto mettendo la password giusta.

4) Per i telefoni BlackBerry l’applicazione per ritrovare lo smartphone è Mobile Security che però non è gratis ma costa 10 Dollari. Mobile Security è un software che tutti gli utenti BlackBerry devono avere, per evitare che le informazioni personali cadano in mani sbagliate in caso di furto. Esso permette di spazzare via tutte le informazioni riservate da remoto anche di scoprire la posizione del cellulare.

5) Windows Phone 7 ha una funzionalità interna per ritrovare il telefono perso o rubato. Cosi come l’iPhone, si tratta di un servizio interno del sistema Windows Phone 7 che può bloccare il telefono, cancellare i dati e visualizza la posizione del cellulare WP7 sulla mappa, da qualsiasi computer connesso a Internet. Tutte le istruzioni per usare questa funzione e trovare il telefono perso, sono sulla guida in italiano di Windows Phone 7.

Antifurti per smartphone: ritrovare il cellulare rubato o perso, le migliori appAntifurti
F-Secure Anti-Theft for mobile è un software di sicurezza gratuito per telefonini che può essere scaricato gratis ed installato su cellulari con sistema operativo Symbian OS v3, Windows Mobile o Android. Praticamente funziona con i modelli Nokia usciti quest’ultimo anno, tutti gli smartphone HTC, alcuni Samsung, Motodroid, Sony Ericsson Experia ed altri. Nella pagina di download sono elencati i modelli ordinati per marca di telefoni supportati da questo programma antifurto. Le caratteristiche principali di F-Secure Anti Theft sono la capacità di bloccare da remoto il cellulare, di trovarne la posizione e di cancellare i dati nel caso in cui non si abbiano più speranze di ritrovare il telefono. La cosa bella è che questo software rimane attivo in background senza farsi vedere e reagisce a comandi inviati tramite messaggi SMS al telefono. Ad esempio, ci sono i seguenti comandi:

  • #lock#codice : si blocca il cellulare smarrito o rubato e l’unico modo di sbloccarlo è inserire la giusta password.
  • #locate#codice : prova a localizzare il telefono il quale risponde automaticamente inviando un link di risposta con la mappa di Google e la posizione del cellulare visibile da internet.
  • #wipe#codice : infine cancella dalla memoria i dati importanti

Il commento dello scettico allora è: “ma tanto il ladro cambia la SIM e gli SMS non arrivano più al cellulare”. E invece qui c’è la caratteristica più bella. Siccome si tratta di un programma, anche se venisse cambiata SIM Card, esso rimarrebbe attivo e funzionante, pronto a ricevere i comandi. Nel momento in cui viene cambiata la SIM Card, F-Secure invia un messaggio automatico al proprietario del telefono, con su scritto il nuovo numero utilizzato. Quindi, al di la del fatto che si può chiamare questo numero per parlare col ladro o con chi ha ritrovato il cellulare, lo si può anche localizzare, bloccare o cancellarne la memoria. F-Secure for mobile è, come detto, gratuito e, sembra un gran programma, anche in italiano. Un antifurto simile per cellulari è Wave Secure di Mcafee che però non è gratis.

In alternativa, si possono usare anche altre applicazioni gratuite come MyLookout un’altra app che fa da antifurto per monitorare il cellulare se esso viene rubato o perso. Consente di localizzare la posizione del telefonino e di lanciare un allarme a distanza, anche se il telefono è in modalità silenziosa. Si possono anche cancellare i dati dal telefono cellulare, con un comando in remoto. MyLookout è disponibile per iPhone e cellulari Android.

Fonte | navigaweb.net

Antifurti per smartphone: ritrovare il cellulare rubato o perso, le migliori app ultima modidfica: 2011-11-18T11:07:28+00:00 da Electropage
Potrebbe interessarti

Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione.
Scorrendo questa pagina senza modificare le impostazioni dei cookie, cliccando su un
elemento o su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi