Apple iPhone 4: in Italia è il più caro al mondo

Apple iPhone 4: in Italia è il più caro al mondo. Offerte e promozioni del nuovo iPhone 4 in Italia.

E ci risiamo. Dopo circa 1 anno e mezzo dalla presentazione dell’iPhone 3G che noi commentammo su queste pagine, Apple riconferma il suo marketing in Italia. Come ci vedono a Cupertino? Sicuramente uno tra i mercati smartphone più fiorenti al momento e come tale da spremere. Vuoi il nuovo iPhone 4? Bene te lo facciamo pagare di più che in qualsiasi altro paese al mondo. Quando commentammo le assurde offerte in Italia di Apple con i gestrori nazionali, molti ci attaccarono per poi capire che forse un pò di ragione l’avevamo. Adesso Apple ci riprova, forte del suo marketing, quel che tocca diventa oro. Ed i prezzi sono alti, decisamente più di quelli americani per l’iPhone 4 in Italia. Il nuovo smartphone di casa Apple costerà 659 euro nella versione da 16 Gb e 779 euro in quella da 32 GB.

Negli Usa, il costo è rispettivamente di 199 dollari, circa 160 euro, e 299 biglietti verdi per quello più potente. Insomma, da noi il prezzo è circa quattro volte superiore. Il modo per pagarlo meno è quello di aderire ai piani di uno degli operatori, Tim, Vodafone o Tre, che prevedono offerte che includono anche l’acquisto del telefonino. Ma restiamo sempre in range tariffari più alti rispetto a quelli praticati oltreoceano. Sulle tariffe applicate dagli operatori, fra notizie delle ultime ore e indiscrezioni circolate negli ultimi giorni è difficile destreggiarsi.

Comunque, indicativamente Tim propone due diversi piani per il 16GB, uno con 20 euro al mese (per 24 mesi) per l’acquisto dello smartphone più un canone mensile da 29 euro per 500 minuti di conversazione, l’altro con una tariffa da 49 euro mensili per mille minuti. Vodafone ha un piano con un costo d’acquisto di 329 euro e un canone da 25 euro per 12 mesi, che diventano 50 successivamente (anche qui, per 500 minuti), oppure un costo d’acquisto di 220 euro con un canone da 50 euro per 12 mesi che poi diventano 100 (con il doppio dei minuti di conversazione). Infine 3 chiede un canone di 29 euro per 30 mesi comprensivo di acquisto del telefonino per 400 minuti, di 49 euro per 800 minuti. Si tratta in tutti i casi di offerte relative al modello da 16 GB. Facendo tutte le somme del caso, per i piani da 500 o 400 minuti, con Tim in due anni si spendono 1368 euro, con Vodafone 1592, con Tre 819 (a cui però bisogna aggiungere altri sei mesi di traffico obbligatorio).

Ma è proprio di 3 che vogliamo approfondire il discorso: fin dalla vigilia del lancio di iPhone 4, H3G Italia ha annunciato prezzi competitivi per l’acquisto del terminale sbloccato: 599 euro e 699 per iPhone 4 da 16GB e 32GB (60 e 80€ in meno rispetto al prezzo ufficiale). Sono pochissimi però gli utenti che sono riusciti a trovare e acquistare iPhone 4 a questi prezzi. Il sito SOS Tariffe indaga sulla questione per cercare di fare luce sulla situazione reale ll listino di iPhone 4 sbloccato sembra un po’ nascosto tra le pagine Web dell’operatore, mentre nei punti vendita 3, dice il sito specializzato in tariffe, i telefoni disponibili sarebbero quelli proposti con abbonamento o piani ricaricabili. Il sito confronta la proposta pubblicizzata di 3 via web e comunicati stampa con l’esposizione in vetrina nei negozi di un prodotto che poi non è realmente disponibile all’interno del negozio, analizzando la situazione anche in luce della legge 1336 che tratta dell’offerta al pubblico.

Oltre alla questione legale nella proposta di 3 rientrano anche le scelte dei singoli gestori dei vari punti vendita che si muovono in relativa autonomia dall’operatore. Starebbe a loro scegliere come commercializzare iPhone 4 e viste le condizioni molti preferiscono piani di abbonamento e ricaricabili con vincoli che assicurano più ritorno rispetto alla vendita del terminale sbloccato. Secondo Massimo Cavazzini, web manager per H3G, il listino deve essere interpretato come “Un documento che indica genericamente l’offerta che il gestore applica sulla rete di vendita, non di una promessa che tutta la rete di vendita avrà tutti i prodotti in qualsiasi modalità”. Infine notiamo che la questione della scarsità degli iPhone 4 proposti a 599 euro e 699 euro deve comunque anche essere vista alla luce di una fornitura iniziale di Apple piuttosto ristretta per gli operatori italiani per il giorno del lancio.

I numeri reali non sono disponibili pubblicamente ma ancora prima del lancio era noto tra gli addetti ai lavori che il numero di iPhone 4 forniti da Apple per l’Italia (e in altri paesi europei) sarebbe stato del tutto insufficiente per garantire se non qualche unità ad ogni punto vendita dei tre operatori su tutto il territorio nazionale. D’altra parte la conferrma che i dispositivi mancano e che Apple non è in grado di rifornire adeguatamente nessuno, neppure sè stessa, arriva dal sito Internet (dove in passato sono sempre stati disponibili anche prodotti che non lo erano nei negozi) che presenta la spedizione a tre settimane di iPhone 4, come dire che non c’è alcuna scorta di magazzino. Insomma 3 Italia sembra essere andata a scuola di marketing in casa Apple: tutto lascia intuire che sia una pura operazione commerciale per portare i clienti nei 3 Store italiani.

Ma torniamo ai prezzi di listino dello smartphone di Apple. Altrove che succede? Hong Kong (dove Apple ha prestato tanta attenzione a riempire i prezzi di “8″, numero fortunato per i cinesi) seguito da Singapore ha i prezzi migliori, di circa 406/496/585 euro per i modelli di iPhone del 2010 (da 133 a 194 euro meno che da noi). In Europa se la cava bene la Svizzera con l’equivalente di 462/565/660 euro. Si conoscono i prezzi anche per Australia (piuttosto buoni), Finlandia (dove le tasse del 23% superano le nostre ma gli iPhone costano meno), Irlanda (con tasse superiori a quelle italiane ma prezzi più bassi), Norvegia (con le tasse più elevate di tutti, assieme a Danimarca e Svezia, al 25%, ma con iPhone più economici di quelli del Bel Paese) ed infine Nuova Zelanda (dove non si cita l’iPhone 4 da 32 GB). Dovremo evidentemente espiare delle colpe, a noi ignote.

Insomma si rimane piuttosto stupiti della decisione di alzare ulteriormente il prezzo di un telefonino che non è mai costato poco. Va ricordato, infatti, che in questi ultimi anni il prezzo dei cellulari più avanzati è sceso di molto rispetto al passato. L’elevata concorrenza costringe i produttori a ridurre il prezzo dei propri top di gamma, il tutto a beneficio dei consumatori. Ma a quanto pare Apple fa eccezione. Per i più critici Apple ha semplicemente applicato la cosiddetta “Apple Tax” e il successo dell’iPhone 4 sarà ancora una volta il risultato dell’eccellente lavoro svolto dal marketing, capace di rendere oro tutto ciò che oro non è, e di spremere moneta da ogni piccola o grande novità introdotta sul mercato. Va però anche rilevato che sul mercato sono presenti altri dispositivi full touchscreen di fascia alta dal rapporto qualità/prezzo notevolmente migliore. Le alternative, altrettanto valide, non mancano di certo. Di fronte a questi prezzi non potevamo di certo esimerci dall’esprimere alcune considerazioni. Le novità introdotte da Apple sono numerose e apprezzabili, ma obiettivamente non giustificano questi rincari. Il nuovo iPhone 4 è un prodotto maturo, completo, e che farà la felicità dei suoi possessori. Ma è anche caro, terribilmente caro.

Apple iPhone 4: in Italia è il più caro al mondo ultima modidfica: 2011-05-05T08:52:56+00:00 da Electropage
Potrebbe interessarti

Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione.
Scorrendo questa pagina senza modificare le impostazioni dei cookie, cliccando su un
elemento o su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi