Arriva Google Shopping, ma non spaventa i comparatori

Nonostante l'arrivo di Google Shopping, la concorrenza che opera nel settore della vendita online, riveste ancora un ruolo importante soprattutto se offre servizi di comparazione prezzi

Google Product Listing Ads avrebbe dovuto generare un crollo del fatturato dei comparatori prezzo. In realtà quanto prospettato dagli analisti non è avvenuto e questo è dovuto principalmente alla qualità dei servizi offerti dalle aziende leader, come Become Italia, che offrono i servizi di comparazione dei prezzi. Un ruolo comunque importante lo svolge il meccanismo con il quale l’utente interessato allo shopping online, praticamente la maggioranza degli utenti internet italiani, fa del motore di ricerca.

Quello che si cerca, di solito, non è solo il prodotto ma anche, e forse soprattutto, la convenienza del prezzo con la possibilità di valutare e confrontare nei dettagli (costi di spedizione, condizioni di vendita, diritto di recesso ecc.) le proposte dei venditori. Non a caso gli utenti non si rivolgono direttamente alla sezione Shopping di Google, anche se, sovente, cliccano sulla scheda del prodotto proposto dal motore di ricerca di Mountain View.

Become Italia comparatore prezziSecondo alcuni esperti in Search Engine Optimizazion (SEO) gli utenti che fanno shopping online, a causa della crisi economica, sono propensi a inserire nel box di ricerca frasi che fanno riferimento al prodotto desiderato aggiungendo termini quali “offerta”, “sconto” e sinonimi, che rappresentano un plus significativo nel far decidere e propendere l’acquisto da un determinato venditore. Anche se i due sistemi sono destinati, probabilmente, a convivere per qualche tempo sul web i comparatori di prezzo possono contare proprio sul vantaggio che deriva dalla immediata visualizzazione del prezzo dell’offerta con la possibilità, immediata, di confrontare la reputazione del merchant e le caratteristiche dell’offerta.

Un’attenta analisi del traffico che i comparatori prezzo sono in grado di generare, anche in termini economici, è fondamentale per capire se uno dei due sistemi presenti vantaggi rispetto all’altro e in questo Become Italia, con il suo tool proprietario per l’ottimizzazione del ROI, offre uno strumento semplice e immediato per capire se una campagna di vendita o un’offerta ha successo fra i potenziali acquirenti.

Arriva Google Shopping, ma non spaventa i comparatori ultima modidfica: 2013-11-21T18:30:52+00:00 da Electropage
Potrebbe interessarti

Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione.
Scorrendo questa pagina senza modificare le impostazioni dei cookie, cliccando su un
elemento o su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi