Come controllare la TV con lo smartphone

Controllare la TV con lo smartphone per vedere audio e video, navigare e scrivere nel menù utilizzando lo smartphone come telecomando

Gli smartphone sono dispositivi estremamente versatili, ottimi per prenotare ed acquistare online qualsiasi cosa, giocare agli ultimi videogiochi e scattare foto di alta qualità. Lo smartphone però è anche un dispositivo multimediale ideale per ascoltare la musica e guardare film e foto sul televisore. Molte di queste funzionalità sono incorporate nei sistemi operativi Android e iOS e negli ultimi anni anche nei software delle TV in commercio.

Google Chromecast

Google Chromecast è un dispositivo che si collega ad una porta HDMI libera sul televisore e che consente allo smartphone di interfacciarsi con la TV e poterla controllare da remoto. Google commercializza due versioni di Chromecast, quella Standard e la Ultra che ha in più la funzionalità 4K. C’è da dire che le funzioni Chromecast vengono spesso già integrate in un numero crescente di televisori, quindi non è sempre necessario acquistare il dispositivo separatamente, dato che ormai molte TV dispongono già di Android TV dove la funzione Chromecast è integrata. Per verificare se il proprio modello TV ha già Chromecast preinstallato, basta consultare questo elenco. Per iniziare ad utilizzare Chromecast basterà configurare la rete sulla TV in questo modo (il menù può variare in base alla marca della TV):

Android TV>Home> Impostazioni> Rete> Configurazione della rete e seguire le istruzioni.

Dopodiché si potrà iniziare ad aggiungere il dispositivo Chromecast:

Aggiungi> Configura dispositivo> Configura nuovi dispositivi, quindi seguire le istruzioni.

La maggior parte delle app audio e video su Android e iOS sono compatibili con Chromecast. Per il corretto funzionamento assicurarsi che lo smartphone sia sulla stessa rete Wi-Fi del dispositivo Chromecast. In questo modo sarà possibile controllare la riproduzione audio/video usando lo smartphone, così come scegliere nuove playlist o episodi mentre il contenuto viene trasmesso sullo schermo della TV.

Apple AirPlay

La tecnologia AirPlay di Apple funziona in modo simile allo standard Google Chromecast, inviando audio e video alla TV su una rete Wi-Fi. AirPlay non può essere scaricato da nessuna app per Android, sebbene sia disponibile nella maggior parte delle app audio e video su iOS. Supponendo che si abbia un iPhone con la funzionalità AirPlay, il passo successivo è trovare una TV che lo supporti. Oltre ad Apple TV ovviamente, che supporta nativamente AirPlay, ci sono anche alcuni grandi produttori in grado di riconoscere il dispositivo (anch’esso si inserisce in una porta HDMI libera del televisore), come ad esempio Sony e Samsung.

Anche qui per poter funzionare correttamente, AirPlay deve essere sulla stessa rete Wi-Fi del televisore Apple o compatibile. Dopodiché basterà avviare lo streaming fra i dispositivi toccando l’icona AirPlay all’interno dell’app che si vuole utilizzare (Netflix, Spotify, ecc). Come con Chromecast, è possibile controllare la riproduzione sul telefono mentre i contenuti audio/video vengono visualizzati sul grande schermo della TV. Inoltre anche iPad, Mac e iTunes per Windows possono inviare contenuti (solo audio) a un televisore tramite AirPlay.

Alternative a Google Chromecast ed Apple AirPlay

Per gli utenti che dispongono di una chiavetta Amazon Fire TV, ad esempio, è possibile scaricare l’app Fire TV per Android o iOS e collegarla a qualsiasi dispositivo Fire TV sulla stessa rete Wi-Fi. L’app consente di controllare la riproduzione (avvio, arresto e così via), navigare tra i menu e inserire del testo quando necessario. In alternativa, esiste Roku e molti altri dispositivi di streaming che possono essere collegati a una porta HDMI libera sul televisore per svolgere la stessa funzione. Per ogni dispositivo è necessario scaricare un’app per Android o iOS al fine di poter avere il pieno controllo della TV dal proprio smartphone.

In conclusione, qualunque sia la marca e modello di TV, si dovrebbe essere in grado di trovare un’app per smartphone ed il software già preinstallato sulla TV, specialmente se è una TV lanciata negli ultimi due anni. Per Samsung Smart View TV, ad esempio, è possibile scaricare l’app Smart View per Android o iOS: consente di sfogliare i contenuti sul televisore e inviare foto, video e musica memorizzati sul telefono alla TV. In caso contrario, si può ricorrere ad un dispositivo esterno come Chromecast, Apple TV, Fire TV o Roku, che è comunque relativamente economico.

Come controllare la TV con lo smartphone ultima modidfica: 2019-05-30T10:40:45+00:00 da Electropage

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per una migliore navigazione.
E' possibile abilitare e disabilitare i cookie in qualsiasi momento. Cliccando su "Accetta"
permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni sui cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi