Guida al jailbreak di iOS 7.1.2 grazie a Pangu

Guida a Pangu, un tool che permette di effettuare il jailbreak untethered di iOS 7.1.2 in pochissime mosse anche da un neofito

Di versione in versione il jailbreak ormai viene effettuato su praticamente tutti i dispositivi mobili di casa Apple e visto che la casa di Cupertino si batte per evitare agli utenti tale diritto, esistono vari modi, che sfruttano le debolezze del sistema operativo per farlo. Il sistema a cui ci affideremo in questa guida è quello offerto da Pangu, un exploit che permette di effettuare il jailbreak in pochissime mosse, anche da un neofito. In occasione dell’uscita di iOS 7.1.2, ci chiedevamo se il jailbreak untethered con Pangu funzionasse ancora con la nuova versione del sistema operativo per dispositivi mobili di Apple. Adesso abbiamo la conferma che la vulnerabilità è ancora presente.

L’aggiornamento effettuato dall’azienda californiana, come saprete, ha sistemato una serie di bug legati a particolari problemi di iOS 7, ma Apple evidentemente non ha voluto cambiare il proprio programma di update sul software, preferendo rimandare il “rimedio” alla falla utilizzata da Pangu. In questa guida vediamo di spiegarvi passo passo come procedere con l’installazione del jailbreak untethered del sistema operativo iOS 7.1.2 attraverso l’utility Pangu. Prima della spiegazione dettagliata, desideriamo ricordarvi che l’intera operazione non è supportata ufficialmente da Apple e porta all’annullamento della garanzia dell’iPhone, dell’iPad e dell’iPod Touch.

Pangu jailbreak iOS 7.1.2Prima di avviare la procedura di installazione, assicuratevi di possedere il firmware di iOS 7.1.2. Scaricate il tool di sblocco da qui, Pangu 1.1.0 per Mac o Pangu 1.1.0 per Windows, avviatelo e collegate il vostro dispositivo al PC. Nella schermata di installazione cliccate su ‘Jailbreak’, dopodiché recatevi nel menù Impostazioni>Generali>Data e Ora e, dopo aver disattivato le impostazioni automatiche, settate la data corrente sul 2 giugno 2014, ore 20:30. Al termine della procedura il dispositivo si riavvierà automaticamente e alla successiva accensione dovrete cliccare sul logo di Pangu per completare l’installazione, premere l’icona di Cydia presente nella SpringBoard e attendere pochi istanti. Il jailbreak di iOS 7.1.2 è stato installato, e consigliamo di riavviare il dispositivo per rendere effettive tutte le modifiche.

Non tutto funziona sempre alla perfezione con Pangu, almeno non per tutti gli utenti. Sono stati segnalati molti bug, sin dal primo momento, con applicazioni che si chiudono improvvisamente o con la chiara incompatibilità di alcuni tweak di Cydia. Da tenere d’occhio anche la lista, continuamente aggiornata da Adam Insull e @coolstar, che elenca tutti i tweak compatibili con Pangu iOS 7.1.1, ma solitamente il programma non da problemi di sorta e funziona perfettamente, adempiendo a pieno al suo scopo.

Guida al jailbreak di iOS 7.1.2 grazie a Pangu ultima modidfica: 2014-08-24T11:03:36+00:00 da Electropage
Potrebbe interessarti

Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione.
Scorrendo questa pagina senza modificare le impostazioni dei cookie, cliccando su un
elemento o su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi