iCloud di Apple: archiviazione online e sincronizzazione su tutti i dispositivi

iCloud è ben più di un disco rigido fra le nuvole. È la semplice soluzione al problema di come accedere a tutte le apps dati e quant'altro, dai dispositivi iPad, iPhone, iPod touch, Mac o PC. iCloud permette la sincronizzazione automatica di dati, contatti, immagini e brani musicali tra i vari dispositivi dell'utente tramite tecnologia wireless.

iCloud è una collezione di servizi di cloud computing sviluppata da Apple, che è stata presentata ufficialmente il 6 giugno 2011 al WWDC 2011. iCloud sostituirà il servizio MobileMe con la release di iOS 5 prevista per l’autunno 2011 e gli account MobileMe esistenti potranno continuare ad utilizzare i servizi correnti fino al 30 giugno 2012. Secondo quanto dichiarato, i servizi di iCloud saranno gratuiti fino ad uno storage massimo di 5 GB di dati. iCloud è ben più di un disco rigido fra le nuvole. È la semplice soluzione al problema di come accedere a tutte le apps dati e quant’altro, dai dispositivi iPad, iPhone, iPod touch, Mac o PC. iCloud permette la sincronizzazione automatica di dati, contatti, immagini e brani musicali tra i vari dispositivi dell’utente tramite tecnologia wireless. La differenza con MobileMe è che quest’ultimo integrava nel suo sistema di condivisione solo le e-mail, i contatti ed i calendari. iCloud invece permette una sincronizzazione automatica di contatti, mail, immagini, musica, video e qualsiasi applicazione acquistata tramite l’App StorApple iCloud

Durante il keynote, Steve Jobs ha mostrato come un’immagine scattata da un iPhone appaia quasi immediatamente nell’applicazione foto di un iPad autenticato con lo stesso account. Applicazioni o brani musicali acquistati direttamente da un dispositivo iOS o tramite un PC/Mac, verranno sincronizzati automaticamente allo stesso modo. Quando si aggiorna il proprio iPhone, iPad o iPod touch a iOS 5, le proprie app Apple preferite diventano automaticamente compatibili con iCloud da subito. Così è possibile accedere a tutti i propri dati e contenuti, sempre perfettamente aggiornati, da ogni dispositivo. I file verranno salvati da Apple per poi essere inviati via wireless su tutti gli altri dispositivi automaticamente in un processo continuo volto ad aggiornare ed inviare i file. Per permettere ciò l’applicazione MobileMe è stata riscritta da zero al fine di funzionare correttamente con iCloud. Le tre funzioni di base del servizio saranno Contatti, Calendari e Mail. Tutte e tre permetteranno di inserire e modificare dati da qualsiasi dispositivi per poi essere inviati automaticamente agli altri. Le informazioni saranno costantemente aggiornate in modo da non dover essere costretti ad apportare dei cambiamenti continuamente. iCloud sarà anche compatibile con le applicazioni che siamo soliti scaricare dall’App Store. Basterà infatti fare un singolo tap sul pulsante contrassegnato dalla nuvola, per installare sul nostri dispositivo tutte le apps che abbiamo acquistato in precedenza. Un servizio molto utile quando ad esempio acquistiamo un nuovo prodotto. Sarà sufficiente inserire il nostro id e tutti gli acquisti fatti in passato saranno installati sul dispositivo di turno.

Apple iCloud architettura

Funzioni principali

iTunes Match: al costo di 25$ l’anno, questo servizio permetterà di monitorare la libreria musicale dell’utente individuando i brani non acquistati da iTunes Store e sincronizzandoli con iCloud come avviene per le canzoni acquistate tramite iTunes.

Documents in the Cloud: funziona con tutte le applicazioni che compongono la suite iWork e mira a migliorare sensibilmente la produttività dei dispositivi iOS. Tutti i documenti saranno salvati sul nostro account e automaticamente inviati a tutti i dispositivi per poter essere utilizzati in qualsiasi momento, aggiornati all’ultima versione.

Photo Stream: il servizio fa delle copie delle foto che vengono inviate automaticamente tramite rete Wi-Fi (o Ethernet) all’app Immagini sui dispositivi iOS, ad iPhoto sul Mac, alla cartella Immagini sul PC e all’album Streaming foto sulla Apple TV.

iTunes in the Cloud: servizio gratuito per avere sempre a disposizione su tutti i loro dispositivi i brani musicali che vengono acquistati. Ed effettivamente da questo momento in poi, ogni qualvolta acquisteremo un brano questo verrà scaricato automaticamente, e senza bisogno di sincronizzazione, su tutti i nostri dispositivi.

Questa potrebbe essere l’ennesima visione rivoluzionaria di Steve Jobs, davvero un’imprenditore che rimarrà nella storia dell’informatica. Jobs si è dichiarato entusiasta del progetto iCloud: “Alcuni credono che il Cloud sia semplicemente un hard disk in cielo. Noi crediamo che sia molto di piu. Il computer è stato il punto centrale della vita digitale delle persone. Per oltre 10 anni questo è andato bene. Adesso la gente utilizza diverse piattaforme e tenere sincronizzare tutte queste sta diventando un problema. Noi sposteremo il punto centrale della vita digitale delle persone nella nuvola“. iOS 5 e Lion integreranno perfettamente iCloud. Questo darà la spinta definitiva ad iCloud che potrebbe rivelarsi il sistema definitivo a 360 gradi che farà decollare il cloud computing a livello mondiale, una sorta di mega archivio globale sempre disponibile all’utente, contenente migliaia di applicazioni, progetti, foto, musica ma anche dati privati. Proprio questa è la parte delicata del progetto: affidare milioni di dati sensibili ad una sola azienda potrebbe mettere a rischio la privacy degli utenti nel caso in cui Apple, per quanto seria possa essere, dia in mano le chiavi dei nostri sistemi ad aziende private o li utilizzasse essa stessa. In questo caso è facile immaginare che si potrà sapere tutto di tutti, sapere i nostri gusti musicali, le foto, i dati, progetti privati, numeri di telefono, email e di conseguenza sviluppare un business gigantesco. Ci si aspetta chiarezza da parte di Apple su questo punto: l’idea è buona e rivoluzionaria ma va sviluppata eticamente, salvaguardando la privacy degli utenti dato che nelle moderne tecnologie questo non interessa più a nessuno.

iCloud di Apple: archiviazione online e sincronizzazione su tutti i dispositivi ultima modidfica: 2011-06-22T18:26:24+00:00 da Electropage
Potrebbe interessarti

Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione.
Scorrendo questa pagina senza modificare le impostazioni dei cookie, cliccando su un
elemento o su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi