Il sistema di protezione AACS

Il sistema di protezione AACS per la sicurezza dei dischi Blu Ray.

Le case produttrici di software, film e quant’altro da anni combattono una dura battaglia contro la pirateria informatica per far valere i propri diritti d’autore spesso spendendo fior di quattrini per sviluppare sistemi anti-copia sempre più sofisticati.Una delle ultime soluzioni viene utilizzata per i nuovi supporti ottici Blu Ray ed HdDvd per impedirne la copia non autorizzata. Chiamata AACS (Advanced Access Content System), questo sistema costituisce un grosso passo in avanti (secondo gli sviluppatori) verso il controllo e la protezione di contenuti multimediali.

In pratica AACS funziona tramite chiavi crittografate a 128 bit inserite all’interno del disco Blu Ray o HdDvd e all’interno del lettore/masterizzatore che li deve leggere.

Media Key Block – chiave fornita al produttore del disco per validare il lettore.

Media Key e Sequence Key Block – chiavi segrete consegnate al produttore insieme alle sue varianti. A questo punto il produttore di software che vuole proteggere il suo lavoro, cripta il contenuto con una delle varianti della Media Key. Questa insieme alla Sequence Key Block e alla Media Key Block vengono memorizzate all’interno del disco. Per i produttori hardware di lettori e masterizzatori Blu Ray ed HdDvd ci sono invece altre chiavi:

Device Key – chiave segreta data al produttore hardware che viene inserita all’interno di un chip di memoria del lettore/masterizzatore. La Device Key applicata alla Media Key Block permette di ottenere la Media Key e le sue varianti. Una di queste chiavi, se non ci sono state manipolazioni, è quella utilizzata dal produttore di software per criptare il suo contenuto. Perciò a questo punto sarà possibile utilizzare il disco Blu Ray o HdDvd. Inoltre se la chiave divenisse pubblica (e quindi facilmente aggirabile) il produttore software avrà una lista nera da inserire nel disco, così come il produttore del masterizzatore potrà continuamente aggiornare le chiavi di decriptazione all’interno della memoria del dispositivo qualora ce ne fosse qualcuna poco sicura. Basta infatti utilizzare un software criptato con una chiave insicura (presente sulla lista nera) che il lettore non lo riprodurrà. AACS inoltre prevede un sistema di copia controllata dei supporti ottici. In pratica quando si vuole fare una copia del disco la richiesta viene inviata ad un server che potrà o meno autorizzare la copia a secondo della licenza che copre il contenuto.

BD-Rom Mark
Questo meccanismo è molto simile a quello utilizzato per le banconote e può essere utilizzato solo dal Blu Ray. Nel disco viene inserita una speciale filigrana magnetica che non può essere riprodotta masterizzando il disco. Inserendo il disco nel lettore questo leggerà la filigrana e se il disco non è contraffatto verrà riprodotto.

La tecnologia Bd+
Questo sistema anticopia è quello che da maggiori garanzie al produttore, ma può essere utilizzato al momento solo dai dischi Blu Ray. In pratica il software nel disco viene volutamente alterato dal produttore tramite un’applicazione inserita all’interno del disco. All’interno del lettore/masterizzatore poi, viene inserito un software in grado di ripristinare le alterazioni del disco consentendone la riproduzione. La cosa importante è che se un lettore viene craccato per leggere dischi contraffatti, basta che il produttore del disco cambi il metodo di alterazione del proprio software, che il lettore non sarà più in grado di leggerlo. Questi sono al momento i sistemi per la protezione dei nuovi supporti Blu Ray. Per quanto riguarda l’HdDvd c’è solamente AACS a proteggere i diritti d’autore, rendendo di fatto i supporti HdDvd meno protetti. Un Hacker qualche tempo fa ha dimostrato con un video su YouTube che è possibile aggirare il sistema di protezione AACS anche abbastanza agevolmente.

Ma visto la complessità del sistema e la possibilità del produttore di revocare eventuali chiavi divenute poco sicure rimane comunque un sistema altamente complicato per un pirata informatico. Vedremo con la diffusione dei supporti HdDvd e Blu Ray cosa succederà e se verranno utilizzate nuove tecnologie ancora più sofisticate.

Il sistema di protezione AACS ultima modidfica: 2011-05-04T13:59:19+00:00 da Electropage
Potrebbe interessarti

Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione.
Scorrendo questa pagina senza modificare le impostazioni dei cookie, cliccando su un
elemento o su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi