iPad Mini 2: Retina display e processore A7

Apple prensenta il nuovo iPad Mini 2, con Retina display, processore A7 e 1 GB ri RAM. Il nuovo tablet compatto di casa Cupertino è molto più veloce e performante, anche sotto l'aspetto grafico, rispetto al modello precedente

Apple ha da poco presentato il nuovo iPad Mini 2, la seconda versione del tablet in miniatura della casa di Cupertino. La caratteristica principale è senza dubbio il Retina display, una caratteristica che molti avevano sempre voluto anche sul Mini, ma che per qualche motivo Apple aveva evitato di installare. Come ci si potrebbe aspettare dal Retina display di un iPad, lo schermo ha una risoluzione pari a 2048 x 1536 pixelQuesto è un quadruplicamento della risoluzione dell’ iPad Mini precedente, anche se possiede le stesse dimensioni dello schermo, che sono di ben 7.9 pollici e una densità di pixel pari a 326 ppi, sicuramente più di quelli che un normale essere umano riuscirebbe a percepire. Mantenere la stessa risoluzione degli altri Retina display dei precedenti iPad significherà che le applicazioni da adesso in poi, saranno del tutto identiche a quelle disponibili per l’iPad 3 e 4.

Esteticamente parlando, i due prodotti di casa Apple rimangono uguali, ma il nuovo Apple iPad Mini 2 pesa 3 grammi in più rispetto al precedente dispositivo nella sua versione Wi-Fi raggiungendo quota 311 grammi e ben 29 grammi in più nella versione Wi-Fi + 3G e 4G, raggiungendo la quota di 341 grammi, peso giustificabile dalle diverse caratteristiche tecniche, anche se normalmente la prassi sarebbe quella di perdere peso di generazione in generazione e non di aumentare. L’iPad Mini precedente era sottodimensionato, in quanto possedeva il vecchio processore dell’ iPad 2, piuttosto che utilizzare il nuovo A6X dell’ iPad 4 che era stato lanciato sul mercato nello stesso periodo. Questa cosa fece storcere il naso a più di un utente, visto che il prezzo del dispositivo era abbastanza alto e a molti sicuramente conveniva acquistare l’iPad 2, visto che era superiore sotto tutti i punti di vista, prezzo compreso.

iPad mini 2Questa volta però, l’iPad Mini 2 con Retina display non riceve alcun trattamento di seconda classe: ha lo stesso chip A7 che è presente anche all’interno del nuovo iPad Air in uscita proprio in questi giorni. Ciò significa che è un dispositivo a 64 bit, il che lo rende più attuale e utilizzabile per parecchi anni a venire, visto che da questo momento in poi tutti i dispositivi a 32 bit non verranno più prodotti e commercializzati. Ciò inevitabilmente influenzerà tutte le nuove applicazioni che verranno create per i dispositivi Apple e le vecchie applicazioni che verranno aggiornate, che probabilmente verranno precluse a tutti i possessori di dispositivi con architettura a 32 bit. Come di consueto, Apple non ha offerto dettagli aggiuntivi, come la quantità di RAM, ma questa è una cosa di poco conto: la seconda generazione di iPad Mini infatti, è destinata ad essere almeno quattro volte più veloce della precedente incarnazione di questo dispositivo, per cui non dovrebbe sorprendere più di tanto venire a sapere che verrà dotata di 1 GB di RAM.

Gli utenti che amano i videogiochi dovrebbero sicuramente apprezzare il fatto che il nuovo iPad Mini 2 sarà fino a 8 volte più veloce da questo punto di vista, grazie al nuovo processore grafico disponibile, così i titoli di nuova generazione dovrebbero funzionare più o meno allo stesso modo in cui funzioneranno sul nuono iPad Air, mostrando una potenza più che adeguata. Ci sono buone notizie anche per chi ama tenere vaste librerie di file musicali, video, film e foto sul proprio iPad, in quanto adesso la capacità di stoccaggio varia dai 16 GB ai 128 GB di memoria interna. Come sempre, questa non è espandibile, anche se dubitiamo che in molti, pur mettendosi di buona volontà, riuscirebbero a riempire 128 GB di memoria interna. Chiaramente è anche possibile comprare un disco rigido wireless e, se questo non è abbastanza, è possibile utilizzare il cloud storage e lo streaming dei contenuti.

Per quanto riguarda le fotocamere del dispositivo, non c’è quasi alcuna differenza con il modello precedente. Infatti, esattamente come sull’iPad Mini di prima generazione, possiamo trovare una iSight snapper da 5 MP sul retro (capace di registrare video fino a 1080p) e una fotocamera Face Time HD sul davanti leggermente migliorata, probabilmente la stessa unità che ha ricevuto pure l’iPhone 5C. La CPU A7, più veloce rispetto al processore precedente, permette all’iPad Mini 2 di mettere a fuoco più velocemente le nostre immagini e di stabilizzare foto e video in tempo reale, permettendoci quindi di scattare foto più velocemente con la massima qualità garantita dal dispositivo. Funzione purtroppo non disponibile neanche sul nuovo iPhone 5S.

In linea con il nuovo iPhone 5S,  l’iPad Mini 2 è disponibile in bianco o in grigioChiunque sperava in un’iPad color oro (come per il nuovo iPhone), dovrà optare per una verniciatura personalizzata, in quanto per il momento non verrà realizzato. Attualmente non ci sono notizie ufficiali da parte di Apple su quando la seconda generazione di iPad Mini sarà messa in vendita in Italia, si parla della fine del mese di Novembre. Concludendo, il dispositivo ha avuto senza dubbio una consistente evoluzione rispetto al modello precedente e a differenza di quest’ultimo, adesso è davvero una versione Mini del modello maggiore e non una semplice versione miniaturizzata e caricaturiale di vecchi iPad dismessi da tempo (come l’iPad 2), che però avevano lo stesso prezzo delle versioni appena uscite sul mercato. Il lavoro svolto è eccellente, in quanto miniaturizzare componenti appena usciti sul mercato è sicuramente una cosa difficile da fare. L’unica critica che possiamo muovere a questo dispositivo è inerente alla fotocamera posteriore da 5 Megapixel. Avremmo preferito una fotocamera più moderna, da almeno 8 megapixel, visto che la concorrenza ha iniziato già da tempo a distribuire i propri dispositivi con fotocamere più adeguate ai tempi correnti.

L’iPad Mini 2 costerà 389 euro in Italia per il modello da 16GB, 479 euro per il modello da 32GB, 569 euro per il modello da 64GB e infine il modello da 128GB costerà 659 euro. Per il modello Wi-Fi+3G , bisognerà sborsare 120 euro in più. Apple continuerà inoltre a vendere gli iPad Mini precedenti al prezzo di 289 euro. Non ci resta che aspettare fine Novembre per provarlo e pubblicare le prime impressioni d’uso.

iPad Mini 2: Retina display e processore A7 ultima modidfica: 2013-10-30T16:58:02+00:00 da Electropage
Potrebbe interessarti

Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione.
Scorrendo questa pagina senza modificare le impostazioni dei cookie, cliccando su un
elemento o su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi