iPhone 11, alcune funzionalità mancanti lo penalizzano

iPhone 11 è uno smartphone straordinario, ma quando si guarda il listino si pretende il meglio della tecnologia. E purtroppo non è così

Da pochi giorni sono stati presentati i nuovi iPhone 11, iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max. Questi telefoni vantano alcune caratteristiche principali che includono un chipset aggiornato, una nuova tecnologia della fotocamera e nuovi colori per lo chassis. Gli iPhone 11 sono sicuramente i migliori iPhone prodotti da Apple finora, tuttavia soffrono molto la concorrenza dei dispositivi Android, i cui produttori sfornano smartphone sempre più interessanti, con funzionalità innovative e a prezzi aggressivi.

E sono proprio alcune funzionalità mancanti in iPhone 11 ad essere uno dei suoi talloni d’Achille, come ad esempio la mancanza di ricarica wireless bidirezionale (o inversa). Quest’ultima caratteristica era stata sviluppata da Apple per poi però essere ritirata all’ultimo istante (sembra che sia presente sui dispositivi a livello hardware ma non abilitata a livello software). Sta di fatto che i nuovi Apple iPhone 11 non possono sfruttare questa funzione, cosa invece perfettamente fattibile tra i dispositivi Android top di gamma. Rimane invece disponibile la ricarica wireless Qi e questo significa che lo smartphone funzionerà praticamente con tutti i caricabatterie wireless abilitati Qi presenti sul mercato. Una magra consolazione per un dispositivo molto costoso, e senza dubbio deludente per chi ha considerato iPhone come uno smartphone innovativo e precursore di nuove tecnologie.

Passando al comparto fotografico troviamo una nuova fotocamera completamente rivista rispetto alla precedente a doppia lente, che era ottima e faceva foto eccellenti. Purtroppo la concorrenza ha lavorato alacremente negli ultimi anni sfornando smartphone con obbiettivi straordinari, basti pensare ai nuovi Huawei P30 Pro e Galaxy Note 10 fra tutti, che offrono prestazioni nel comparto fotografico superiore ai precedenti iPhone XS. Sta di fatto che per correre ai ripari, Apple ha realizzato su iPhone 11 un nuovo obbiettivo grandangolare a tripla lente in grado di competere perlomeno alla pari coi device Android top di gamma.

   

Purtroppo si nota come anche in questo settore, Apple sia stata costretta a rincorrere la concorrenza dopo essersi vista sorpassare nelle funzionalità della fotocamera, una di quelle caratteristiche che da sempre hanno contraddistinto positivamente gli smartphone di casa Cupertino. Ma c’è un’altra nota stonata nel nuovo iPhone 11, la mancanza di una connessione 5G. Certo questa è una tecnologia ancora in fase sperimentale, solo in alcune delle principali città italiane, ma all’estero è maggiormente diffusa. Ci si aspettava che da un device di questo calibro ci fosse stata almeno la possibilità di adoperare questa funzionalità dove fosse disponibile.

Come si può notare, le mancanze evidenziate in questo articolo possono essere considerate dalla maggior parte delle persone come marginali. Ma per chi spende ben oltre i 1.000 euro per acquistare un iPhone 11 ed è un utente enthusiast (ossia appassionato e attento alle nuove tecnologie) come lo sono in molti, si aspetterebbe un pò di soluzioni avveniristiche, davvero innovative rispetto al rispettivo comparto Android, come in effetti ci aveva bene abituato la Apple dei tempi di Steve Jobs. Percui la domanda che dovrebbe farsi chi intende acquistare il nuovo iPhone 11 è: questo device permetterà nell’immediato futuro la possibilità di poter sfruttare le più moderne tecnologie? E soprattutto vale i soldi spesi?

iPhone 11, alcune funzionalità mancanti lo penalizzano ultima modidfica: 2019-09-17T10:44:22+00:00 da Electropage

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per una migliore navigazione.
E' possibile abilitare e disabilitare i cookie in qualsiasi momento. Cliccando su "Accetta"
permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni sui cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi