iPhone 6 VS iPhone 6 Plus: eccoli a confronto

iPhone 6 e iPhone 6 Plus sono i nuovi device presentati da Apple. Caratteristiche e specifiche tecniche a confronto, prezzi, immagini e video recensione

Durante l’annuale Keynote di Apple sono stati presentati i due nuovi terminali che andranno a sostituire il vecchio modello che prenderanno rispettivamente il nome di iPhone 6 e iPhone 6 Plus. Il primo è la naturale evoluzione dei modelli precedenti, il secondo invece è il primo phablet della casa di Cupertino e seppur le differenze che le contraddistinguono ad occhio non sono tante, sorvolando sulle dimensioni ovviamente, le caratteristiche interne si diversificano leggermente tra di loro. Di seguito andiamo a vedere quali sono le principali differenze tra i due dispositivi di Apple appena presentati, i nuovi iPhone 6 e iPhone 6 Plus appunto.

La grandezza dello schermo di iPhone 6 è il cambiamento principale rispetto al predecessore, ora è da 4.7 pollici ossia grande come un Nexus 4, più piccolo però rispetto il Galaxy S5 di Samsung (5.1 pollici) e l’HTC One M8 (5 pollici). iPhone 6 Plus invece vanta uno schermo da 5.5 pollici mentre lo spessore è rispettivamente di 6,9 mm e 7,1 mm. Nonostante iPhone 6 e iPhone 6 Plus siano più grandi possono essere usati con una sola mano. A parte le dimensioni dello schermo, i nuovi iPhone 6 e iPhone 6 Plus, entrambi con schermo Retina HD, hanno diverse risoluzioni.

iPhone 6 e iPhone 6 Plus a confronto

iPhone 6 VS iPhone 6 Plus: fotocamera e schermo a confronto

L’ iPhone 6 Plus ha una risoluzione di 1.920 x 1.080 con una densità di pixel di 401 ppi (pixel per pollice), mentre iPhone 6 ha una risoluzione leggermente inferiore a 1334 x 750 con 326 ppi. Entrambi i modelli dispongono di una fotocamera posteriore da 8 MP e una frontale da 2,1 MP. L’iPhone 6 Plus ha, in più, la stabilizzazione ottica dell’immagine, iPhone 6 ne ha una digitale. Le riprese video Full HD sfrutteranno il Cinematic Video Stabilization per avere una maggiore stabilità. Lo slow motion ora arriva fino a 240 fps. Inoltre la fotocamera dispone di Focus Pixel, un sistema per la messa a fuoco due volte più veloce e precisa rispetto al passato. Il sistema Focus Pixels permette inoltre anche una riduzione del rumore.

Il nuovo iPhone 6 e il suo fratello maggiore iPhone 6 Plus condividono anche lo stesso accattivante design, una bella via di mezzo tra le tante iterazioni che ha attraversato l’iPhone nelle sue diverse generazioni, con un tocco di iPod Touch e qualche spolverata di altro visto nel mondo Android, più specificamente i device Samsung. Il nuovo design funziona alla grande, punta tutto sulla nuova dimensione dello schermo che finalmente si adatta alla tendenza di farlo “il più grande possibile”, fino a spingersi al limite dell’usabilità. Esteticamente ci ricorda molto il primissimo iPhone uscito sul mercato, si ritorna a bordi più tondi e comodi da impugnare, anche se lo fa strizzando l’occhio alle nuove tendenze del design su smartphone, ed è sicuramente una buona notizia.

iPhone 6 e iPhone 6 Plus, specifiche tecniche

Il nuovo iPhone 6 è poi ancora più sottile: Apple in questo è maestra e sa benissimo che per bilanciare le nuove dimensioni in larghezza e altezza era necessario far dimagrire il più possibile il tutto per dare una impressione generale migliore. Più uno smartphone è sottile e leggero, più può ingrassare nelle altre dimensioni senza apparire troppo ingombrante. Su iPhone 6 e iPhone 6 Plus ha fatto il suo esordio anche il nuovo chip proprietario A8, dual core da 1,4 GHz. Nonostante non sia stato introdotto un processore quad core come molti si aspettavano e volevano, Apple ha assicurato che il nuovo chip garantirà una velocità maggiore e, soprattutto, una migliore efficienza energetica. Il tutto è gestito da 2 GB di RAM.

iPhone 6 iPhone 6 Plus colori disponibiliArriva finalmente l’NFC, soprattutto per far funzionare il nuovo sistema di pagamento Apple Pay. Grazie all’introduzione di un chip NFC negli ultimi iPhone 6 ecco che il TouchID può essere finalmente utilizzato per pagare nei negozi abilitati al nuovo Apple Pay, un nuovo sistema di pagamento collegato ai dati e carte di credito già presenti nel vostro account Apple e per ora in prova negli Stati Uniti. Apple Pay è facile, perché tutto quello che dovranno fare gli utenti è avvicinare il loro iPhone 6 o iPhone 6 Plus al POS, utilizzare il Touch ID per l’autenticazione con le impronte digitali ed il pagamento sarà effettuato automaticamente.

Apple Pay utilizzando la tecnologia NFC (Near Field Communication) per funzionare, potrà essere utilizzato solo sui nuovi iPhone 6 e iPhone 6 Plus che includono questa tecnologia. L’NFC è stato posizionato sulla parte alta del telefono e dunque quella sarà da avvicinare al sensore del POS per effettuare la transazione. Anche se Apple è arrivata in ritardo per quando riguarda il modulo NFC, che esiste da anni sui dispositivi Android, confidiamo sul fatto che con la sua introduzione Apple potrà favorire la diffusione di tale tecnologia che purtroppo non è mai decollata in tutto il mondo, men che meno in Italia.

iPhone 6 e iPhone 6 Plus, video di presentazione

Senza dubbio il nuovo iPhone 6 è migliore dei vecchi modelli in circolazione, la cura nei materiali è sempre impeccabile e la qualità generale del dispositivo è sempre alta, ma purtroppo sembra essere uscito direttamente dal passato, in quando possiede le caratteristiche tecniche e innovazioni di alcuni terminali del 2012, ritrovandosi quindi in netto svantaggio rispetto alla concorrenza. Questa non è una novità dei terminali Apple, che hanno sempre vissuto in un mondo a parte, ma con il passare degli anni il gap tecnologico tra i dispositivi Apple e gli avversari si sta facendo sempre più grande e dubitiamo che questa strategia possa durare ancora a lungo.

Il terminale è animato da iOS 8, che essendo un sistema operativo molto leggero e semplice nelle sue caratteristiche, non graverà pesantemente sul processore o sulla RAM, per cui fare il paragone con i dispositivi Android o Windows Phone è sbagliato, ma sicuramente ci aspettavamo una fotocamera con una risoluzione migliore, anche se la fotocamera di questo nuovo dispositivo si presenta come una delle migliori sul mercato, così come un prezzo meno esoso visto il risparmio garantito dall’hardware poco recente. In ogni caso siamo sicuri riscontrerà un ottimo successo di vendite, come è sempre accaduto nel recente passato con i device della mela.

In Italia l’uscita dell’iPhone 6 è programmata a breve, per avere un’idea dei prezzi fissati da Apple per il nostro paese, possiamo dare un’occhiata allo store francese: in particolare il modello base di iPhone 6, quello da 16 GB, costa 730 Euro su Amazon, la versione da 64 GB invece 850 Euro e quello con 128 GB di memoria 949 Euro. I prezzi per iPhone 6 Plus partono invece da circa 800 Euro per la versione da 16GB. Come potete vedere manca all’appello la versione da 32 GB, Apple ha infatti voluto indirizzare gli utenti più esigenti direttamente sulle versioni da 64 e 128 GB… anche questo è marketing.

iPhone 6 e iPhone 6 Plus, prime impressioni

iPhone 6 VS iPhone 6 Plus: eccoli a confronto ultima modidfica: 2014-09-11T15:35:24+00:00 da Electropage
Potrebbe interessarti

Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione.
Scorrendo questa pagina senza modificare le impostazioni dei cookie, cliccando su un
elemento o su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi