Le migliori fotocamere per smartphone a confronto

I migliori smartphone in commercio equipaggiati con fotocamere di qualità, con sensori, aperture focali e funzionalità di ottimo livello

Negli ultimi anni gli smartphone hanno sempre più sostituito le fotocamere digitali compatte, in molti casi superandole per qualità delle foto. I puristi della fotografia storceranno sicuramente il naso, ma al giorno d’oggi molti utenti acquistano lo smartphone anche in funzione della fotocamera che offre. Si guarda non solo alla qualità della fotocamera frontale usata perlopiù per i selfie, ma soprattutto alla fotocamera principale posteriore. Da notare come l’acquirente medio non guarda più solo i megapixel a disposizione ma anche le funzioni software che la fotocamera offre e non per ultimo l’apertura focale, indispensabile per realizzare foto nitide. In questo articolo abbiamo voluto racchiudere i principali smartphone in commercio che a nostro avviso dispongono di una fotocamera di qualità in grado di sostituire pienamente una classica fotocamera compatta. Ecco le migliori fotocamere per smartphone a confronto.

Nexus 6P e Nexus 5X

Iniziamo dai device sviluppati da Google. Molti sostengono che il Nexus 6P e Nexus 5X hanno due delle migliori fotocamere per smartphone Android attualmente sul mercato. Il Nexus 6P e Nexus 5X dispongono entrambi di un sensore da 12.3 MP, entrambi sfruttano pixel da 1,55 micron. I pixel sono più grandi e lasciano entrare più luce, rendendo i tempi di scatto più veloci, le immagini più nitide e i colori vivaci. Inoltre dispongono di un’ottima apertura focale f/2.0 in grado di rendere le foto nitide anche con poca luce a disposizione. Sicuramente sia Nexus 6P che Nexus 5X sono da tenere in considerazione per la qualità delle foto, ma anche per le interessanti caratteristiche tecniche.

Samsung Galaxy Note 5 e Galaxy S6 Edge+

Quando si tratta di fotografia su smartphone, Samsung è sicuramente un produttore che non possiamo ignorare. Il gigante coreano continua a spingersi oltre il limite della fotografia mobile sui suoi dispositivi. Ad esempio il Samsung Galaxy Note 5 e Galaxy S6 Edge+ offrono una fotocamera con lo stesso sensore da 16MP, f/1.9 di apertura focale e sono inoltre dotati di stabilizzatore ottico d’immagine. Entrambi i device offrono un ottimo comparto fotografico, con foto nitide e di qualità.

Samsung Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge

Samsung Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge hanno entrambi ottime fotocamere, forse tra le migliori sul mercato. Presentano un sensore da 12.2 MP per la fotocamera posteriore con f/1.7 di apertura focale in grado di scattare ottime foto anche con poca luce e stabilizzazione ottica dell’immagine. I pixel sono larghi 1,4 micron (56% in più rispetto al Galaxy S6), mentre viene utilizzata la tecnologia Dual Pixel per il rilevamento della fase. Il software che fa funzionare la fotocamera su questi dispositivi è abbastanza semplice e facile da usare, dotato di molte funzionalità aggiuntive sviluppate da Samsung.

Fotocamere smartphone a confronto

LG V10

LG V10 ha un sensore da 16 MP con una apertura focale f/1.8. Il dispositivo è dotato di una doppia fotocamera anteriore da 5MP, con una profondità di campo di 120° e di 80°, particolarmente indicata per i selfie. La fotocamera è equipaggiata con stabilizzatore ottico e autofocus laser in grado di offrire immagini nitide e scatti veloci. Anche se lo smartphone non ha caratteristiche tecniche di primissimo livello, il device offre comunque un ottimo comparto multimediale.

Sony Xperia Z5

La tecnologia Exmor del produttore giapponese è uno delle migliori del settore e non è una sorpresa vedere questa tecnologia sul proprio smartphone di punta. Il Sony Xperia Z5 è dotato di un potente sensore da 23 MP in grado di scattare ottime foto con rapidi tempi di messa a fuoco pari addirittura a soli 0,03 secondi. Non dimentichiamo inoltre l’efficace zoom sviluppato da Sony che permette di zoomare senza perdere in qualità. Per chi cerca uno smartphone di fascia alta con prestazioni importanti nel comparto fotocamera, il Sony Xperia Z5 è sicuramente un device da tenere in considerazione.

Apple iPhone 6S

Come per ogni serie S degli smartphone di Apple, anche questa ha portato con se miglioramenti a livello della fotocamera. Il device ha un sensore da 12 MP con apertura focale f/2.2 che permette di scattare foto panoramiche fine alla risoluzione massima di 63 MP, inoltre sono aumentati del 50 per cento i focus pixel garantendo così un autofocus più preciso ed affidabile. La fotocamera sviluppata da Apple è equipaggiata da una tecnologia chiamata Deep Trench Isolation, che consente di isolare i fotodiodi per ridurre le interferenze che possono causare artefatti nelle foto. Una funzionalità introdotta su iPhone 6S è costituita dalla Live Photos che permette di scattare una foto animata della durata di 1,5 secondi. In definitiva, seppure a livello hardware il comparto fotografico di iPhone 6S non è di primissimo livello, è comunque sostenuto da un ottimo software con funzioni aggiuntive interessanti.

Le migliori fotocamere per smartphone a confronto ultima modidfica: 2016-03-21T20:02:44+00:00 da Electropage
Potrebbe interessarti

Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione.
Scorrendo questa pagina senza modificare le impostazioni dei cookie, cliccando su un
elemento o su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi