Ottimizzazione delle landing page per smartphone

Alcuni consigli per ottimizzare le landing page anche su dispositivi mobili, come smartphone e tablet, per migliorare le conversioni

Nel mondo, gli utenti che navigano da dispositivi mobili, come smartphone e tablet, hanno superato il numero di utenti desktop già da qualche anno. Negli ultimi anni il divario tra gli utenti mobile e desktop è aumentato notevolmente e secondo le previsioni di tutti gli analisti, questo divario aumenterà sempre di più. In realtà questo è un cambiamento importante anche a livello di marketing, di come le aziende si dovranno porre di fronte ai potenziali utenti, un cambiamento a livello di quelli avvenuti agli inizi degli anni 2000 con la diffusione di internet. E’ infatti prevista una migrazione dei consumatori dai media di stampa e dalla televisione ai media online e ai video streaming.

Per questo motivo è importante per le aziende non farsi trovare impreparati e affrontare una strategia di marketing, non solo in generale tramite campagne su internet, social network ed email marketing, ma anche a livello più capillare sfruttando la sempre maggiore diffusione di smartphone e tablet per creare campagne e landing page ad hoc per questi dispositivi. Questo è fondamentale se si vogliono aumentare le conversioni, perchè il traffico da mobile è estremamente più diretto rispetto alla televisione o a qualsiasi altro tipo di media.

Basti pensare che ormai tutti hanno nelle loro mani uno smartphone quando stanno acquistando, quando stanno mangiando o anche semplicemente quando stanno prendendo in considerazione un acquisto. È proprio per questo motivo che è importante costruire due tipologie di landing page per non perdere conversioni: quella ottimizzata per le piattaforme web tradizionali e quella ottimizzata per le piattaforme mobili. Queste saranno significativamente diverse, non solo in termini di larghezza di pixel della pagina, ma proprio a livello di interazione dato che il contesto di utilizzo cambia. Ecco alcuni consigli su landing page adatte ad intercettare e convertire anche il traffico da mobile.

Ridurre al minimo il testo della landing page

Questa regola è importante anche su desktop, ma lo è ancor di più sulle landing page per dispositivi mobili. Dopo tutto, le persone stanno visualizzando la pagina su un schermo di pochi centimetri di grandezza, quindi quando si tratta di smartphone, occorre essere diretti e convincenti, fornendo la propria proposta di vendita in poche frasi.

   

Posizionamento della call to action

Si discute da anni dove inserire la call to action della landing page, la parte più importante della pagina dove l’utente clicca per iscriversi a un servizio o per acquistare un prodotto. Ci sono i fautori del posizionamento above the fold, ossia quella parte dello schermo visibile senza dover scorrere la pagina, e quelli per cui non è fondamentale il posizionamento della call to action ma preferiscono lavorare sul contenuto che gli sta intorno per convincere un utente a cliccare. Per quanto riguarda le landing page per dispositivi mobili, non è possibile sapere se il tasto della call to action sia visualizzato above the fold o meno, per il semplice motivo che le dimensioni dei display cambiano in base al device che si usa per navigare, basti pensare ad un tablet o ad uno smartphone che hanno display di dimensioni completamente diverse. Sulle landing page per dispositivi mobili infatti conta maggiormente la visibilità della call to action stessa, renderla grande, luminosa e facilmente riconoscibile dall’utente, migliorerà le conversioni della landing page.

Ridurre le opzioni cliccabili

Gli utenti possono essere distratti da una landing page che offre diverse call to action, come ad esempio se si inserisce un tasto “Ulteriori informazioni” di fianco a “Registrazione”, riducendone così le conversioni. Sono invece particolarmente apprezzate dagli utenti mobile le possibilità di contatto online via modulo rispetto al classico telefono, l’ideale sarebbe inserirle entrambe. Addirittura le grandi aziende che dispongono di call center, permettono all’utente l’inserimento del numero telefonico per farsi ricontattare da un operatore.

Rendere la pagina veloce da caricare

Gli utenti che visualizzano una landing page da mobile potrebbero avere una connessione internet instabile o lenta, magari connessa ad un Wifi pubblico già sovraccarico di connessioni. Proprio per questo motivo avere una landing page lenta a caricarsi, oltre a dare una brutta impressione generale, rende proprio difficoltosa una potenziale conversione. L’obiettivo è perciò quello di eliminare il superfluo e le grafiche troppo elaborate e spingere esclusivamente con il testo per far arrivare chiaro il proprio messaggio.

Ottimizzazione delle landing page per smartphone ultima modidfica: 2017-06-09T12:28:25+00:00 da Electropage
Potrebbe interessarti

Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione.
Scorrendo questa pagina senza modificare le impostazioni dei cookie, cliccando su un
elemento o su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi