Root, sblocco bootloader e Recovery su Android

Guida al root sui dispositivi Android, sblocco bootloader e installazione della recovery TWRP e dell'applicazione SuperSU per il root

Se davvero si vuole ottenere il massimo da un sistema operativo Android, spesso bisogna installare applicazioni che richiedono i permessi di root. Anche se il root di uno smartphone Android è diventato meno necessario rispetto al passato, è ancora utile se si desidera eseguire alcuni tipi di applicazioni che svolgono funzioni avanzate e che richiedono appunto i permessi di root. Come ben sappiamo, Android è basato su Linux dove l’utente root equivalente all’utente amministratore di Windows. L’utente root ha accesso a tutto il sistema operativo e può fare qualsiasi cosa. Per impostazione predefinita, non è necessario l’accesso root al proprio dispositivo Android, ma come abbiamo anticipato alcune applicazioni non funzionano senza accesso root.

Come altri sistemi operativi mobili moderni, anche le app Android sono limitate a sandbox di sicurezza restrittive, per questo solo rootando il proprio terminale sarà possibile eliminare questi limiti e ristrettezze. Ad esempio si potrà rimuovere bloatware sul tele