Samsung Galaxy Note 4, recensione e prezzo

Samsung Galaxy Note 4, ecco le caratteristiche tecniche del dispositivo, gestione delle applicazioni e sistema operativo, foto, video e prezzi

Per quando riguarda i phablet il nuovo Samsung Galaxy Note 4, presentato ad IFA 2014, è sicuramente il dispositivo ammiraglio della compagnia coreana. Iniziamo subito dal display. A differenza dei precedenti tre incarnazioni, Samsung non ha ritenuto necessario aumentare ulteriormente le dimensioni dello schermo del Galaxy Note 4 lasciandole inalterate a 5.7 pollici, per cui avremo le stesse identiche dimensioni del Note 3. Il motivo di questa scelta ci sembra ovvio: si è arrivati alla dimensione massima raggiungibile da un phablet, aumentando ulteriormente le dimensioni ci ritroveremmo di fatto in mano un tablet. Anche se la dimensione del display del Galaxy Note 4 è identica al passato, non bisogna farsi ingannare perché non è lo stesso schermo dello scorso anno, trattasi ora di un display QHD Super Amoled con risoluzione maggiore.

Sul fronte del design, Samsung ha sicuramente imparato dagli errori del passato e se prima si aveva la sensazione di avere in mano un dispositivo plasticoso in mano, adesso Samsung ha deciso di dare al Galaxy Note 4 una finitura di alta qualità, il tutto rivestito da una cornice in alluminio, quasi a richiamare il design del Galaxy Alpha caratterizzato da un profilo alluminio e da una parte posteriore in policarbonato con texture finta pelle, non molto bella dal punto di vista estetico. Le dimensioni di Galaxy Note 4 sono di 153.5 x 78.6 x 8.5 mm distribuite in 176 grammi di peso.

Caratteristiche tecniche del Galaxy Note 4

Anche le caratteristiche tecniche del dispositivo sono di prim’ordine, per cui non stupirà trovarvi all’interno un processore Snapdragon 805 a 2.7 GHz con GPU Adreno 420 a 600MHz, ma anche 3 GB di memoria RAM e 32 GB di memoria interna espandibile di cui però 7.4 GB occupati dai files di sistema. Inoltre è possibile espandere la memoria di ulteriori 128 GB tramite lo slot micro SD. Il tutto è alimentato da una batteria removibile da 3220 mAh che permette decisamente una buona autonomia giornaliera al Galaxy Note 4.

Entrando più nel dettaglio, il nuovo processore Snapdragon 805 oltre a mantenere generalmente le varie applicazioni in esecuzione in maniera veloce e scorrevole è anche meglio equipaggiato per cose come la gestione dei display ad alta risoluzione, il miglioramento delle riprese della fotocamera e offre una migliore durata della batteria durante la riproduzione dei video. Il Galaxy Note 4 vede anche l’introduzione della nuova GPU Adreno 420, che secondo quello detto in precedenza da Qualcomm, è il 40 per cento più veloce rispetto alla GPU Adreno 330 e permette di avviare giochi molto esosi in termini di risorse grafiche.

Galaxy Note 4

Durante l’esecuzione del nostro gioco di prova, Real Racing 3, le cose non solo sono andate perfettamente lisce, ma le ombre erano sempre molto nitide e senza sbavature, in più gli effetti di lucentezza visiva erano molto più evidenti. Inoltre nei test di benchmark, i punteggi multi core del dispositivo sono ad oggi al primo posto, soppiantando i migliori dispositivi di fascia alta usciti quest’anno. Allo stesso modo anche il comparto fotografico è di prima qualità. La fotocamera posteriore è da 16 megapixel in 16:9 con stabilizzatore ottico con stabilizzatore ottico, messa a fuoco automatica e flash LED, una camera anteriore da 3.7 megapixel e vari sensori posti in corrispondenza del flash e nella parte superiore della scocca frontale. Inoltre l’ interfaccia utente è stata leggermente semplificata, ora è molto più semplice utilizzarla.

Il Galaxy Note 4 e la sua S Pen

Con la nuova S Pen, la sensibilità del nuovo Samsung Galaxy Note 4 e la precisione della stessa, sono stati aumentati rispetto al passato, mettendo a disposizione una esperienza di scrittura più avanzata e completa della precedente generazione. Siamo rimasti  impressionati dalla precisione che abbiamo potuto raggiungere con la S Pen, ed è sicuramente la migliore esperienza di scrittura che attualmente è possibile trovare su un dispositivo mobile. Tra le sue migliorie possiamo riscontrare il nuovo supporto della penna fino a 2048 livelli di pressione. Rinnovata anche l’applicazione S Note che offre ora nuove tipologie di penna: stilografica e calligrafica. La S Pen però, non è utile solo durante la scrittura: infatti è possibile usarla anche al posto delle dita, consentendoci di spostare le applicazioni e i file del Galaxy Note 4 con facilità.

Applicazioni e sistema operativo

Sul Galaxy Note 4  gira Android 4.4.4 KitKat con l’overlay TouchWiz UI che abbiamo già visto sul Galaxy S5. Samsung ha fatto alcune piccole modifiche e rimosso qualche disordine, come alcune gestures che male si applicavano a certe applicazioni Samsung, ma ha in gran parte lo stesso aspetto grafico dell’S5. C’è ancora la stessa tastiera e adesso è possibile aggiungere più homescreen. La funzione delle applicazioni recenti è stata riprogettata, con le applicazioni che ora si accatastano uno sopra l’altro in modo da poterle sfogliare come se stessero sfogliando i file in un archivio. La tendina delle notifiche è personalizzabile per quanto riguarda i quick toggle e mostra anche lo slider per la regolazione della luminosità, S Finder e connessione rapida a device che sono connessi alla nostra stessa rete Wi-Fi.

Samsung Galaxy Note 4

Esattamente come sul Galaxy S5, anche su Galaxy Note 4 è possibile trovare la modalità facile, comoda per i bambini e le persone anziane, la modalità di emergenza e la modalità privata che permette l’accesso a determinate aree solo tramite impronta digitale. Samsung ha implementato anche diverse funzioni che permettono di avere una migliore usabilità con una sola mano: swipe per ridurre l’interfaccia, pannello tasto laterale ed inserimento con una mano. Il Galaxy Note 4, a differenza di S5 non è certificato IP67 e quindi non è impermeabile e, rispetto a Note 3, non ha la connessione USB 3.0. Due cose che pur non risultando decisive, potevano sicuramente essere implementate ed erano un motivo in più per acquistare questo dispositivo, anche se obbiettivamente i motivi per acquistarlo non mancano di certo.

Galaxy Note 4 è uscito sul mercato italiano il 17 Ottobre ad un prezzo di 769 euro, un prezzo sicuramente elevato ma che non stupirà visto che ormai tutti i dispositivi di fascia alta di questo tipo vengono venduti intorno a questo prezzo come il nuovo iPhone 6 Plus di Apple che con il device di Samsung è in diretta concorrenza. Ma su Amazon è già possibile acquistarlo con un grosso sconto del 19% nelle colorazioni bianco, nero e oro. Il Galaxy Note 4 a nostro parere non va visto come un dispositivo nuovo, in quando non rivoluziona il vecchio modello, ma va visto come una naturale evoluzione, in modo particolar modo nei materiali ed ovviamente la dotazione hardware. Si conferma anche in questa versione un punto di riferimento nella sua categoria.

Video recensione Galaxy Note 4

Samsung Galaxy Note 4, recensione e prezzo ultima modidfica: 2014-10-28T10:37:42+00:00 da Electropage
Potrebbe interessarti

Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione.
Scorrendo questa pagina senza modificare le impostazioni dei cookie, cliccando su un
elemento o su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi