Ubuntu 13.04 Raring Ringtail, funzionalità e novità introdotte

Ubuntu 13.04 Raring Ringtail è stato da poco rilasciato da Canonical. Vediamo le caratteristiche principali, le novità introdotte in questa versione e dove scaricarlo

Ubuntu 13.04 è stato rilasciato, per cui è arrivato il momento di fare un’altra recensione della popolare distro di Canonical. Questa volta il nome in codice di Ubuntu è “Raring Ringtail“, che vuol dire “Bassarisco Impaziente“, a quanto pare sembra essere un riferimento ad un mammifero del nord America. Non avevamo nemmeno idea che quel tipo di animale esistesse, così naturalmente ci siamo documentati su Google.

Installazione di Ubuntu 13.04

L’installazione è come per le precedenti distribuzioni e non c’è nessuna sorpresa al riguardo. E’ facile esattamente come l’installazione di un qualsiasi altro sistema operativo. Le impostazioni durante il processo di installazione sono sempre quelle sulla lingua, sul fuso orario, la lingua della tastiera e il tipo, la posizione dell’ installazione, il download dei codec multimediali e infine la creazione di un ID utente. L’ installazione di Ubuntu 13.04 richiede all’ incirca 30 minuti, compreso il download dei codec multimediali. Dopo l’ installazione dovrete verificare se ci sono eventuali aggiornamenti disponibili o meno e nel caso ci fossero, installare pure quelli.

Unity 7 Desktop

Ubuntu 13.04 viene fornito con l’ultimo aggiornamento di Unity, che possiede un nuovo look dai contorni puliti e una maggiore stabilità rispetto a Ubuntu 12.10In Quantal, Unity era molto instabile e lento, cosa che ha causato non pochi problemi agli utenti. Tuttavia, in Raring Ringtail non vi era alcuna instabilità e le performance sono abbastanza nella media. Il nuovo Unity sembra molto più pulito e ordinato rispetto alle versioni precedenti. Funziona più rapidamente e le applicazioni si aprono molto più velocemente su rispetto a qualsiasi altra versione di Ubuntu con Unity DE che sia mai stata rilasciata fin oraInoltre sul nuovo Ubuntu 13.04 sono presenti un bel paio di icone nuove per applicazioni come Ubuntu Software Center, file, ecc che sta a significare che c’è stato qualche miglioramento pure nel design delle applicazioni già precedentemente presenti sulle altre versioni di Ubuntu.

Integrazione con i Social Network

Forse questo è l’aspetto migliore di Ubuntu 13.04, l’ integrazione dei social network direttamente sul sistema operativo. Per attivare questa funzione, in primo luogo, dovremo andare su impostazioni -> account online e da qui è possibile impostare i dati di accesso dei propri account Facebook, Twitter, Google, Windows Live, Flickr e Yahoo. Le informazioni vengono condivise con applicazioni come Empathy IM e Photo Manager Shotwell. Ad esempio, dopo aver aperto Facebook per la prima volta, verrà crea in automatico un collegamento di accesso immediato sulla dash di  Unity. Grazie ad essa potremo entrare rapidamente su Facebook (il collegamento si apre solamente su Firefox ma non su una applicazione predisposta allo scopo). Allo stesso modo da qui è possibile installare altre applicazioni web per Twitter, YouTube, Gmail, Linkedin. Una funzione senza dubbio comoda che verrà utilizzata da parecchi.

Ubuntu 13.04 Raring Ringtail funzionalità e novità introdotte

La questione della privacy

Dopo molte lamentele da parte degli utenti sui potenziali rischi sulla privacy, da adesso in poi è stato inserito un avviso legale offerto agli utenti di Ubuntu, che grazie ad esso potranno accettare o rifiutare con una certa flessibilità il contratto in cui si stabilisce se si vuole essere monitorati da parte di Canonical e la possibilità di utilizzare le informazioni estrapolate dal nostro account per fini commerciali. Sicuramente è una funzione molto comoda, che potrà servire ai molti utenti che vogliono utilizzare un sistema operativo libero e gratuito, ma allo stesso tempo non vogliono essere controllati dalle aziende.

Altre applicazioni su Ubuntu 13.04

All’ interno del sistema operativo ovviamente vengono installate anche tutte le applicazioni che solitamente ci si aspetta su Ubuntu come:

  • Ufficio: LibreOffice 4.0.2.2 Calc, Write, Impress e Draw con visualizzatore di documenti
  • Internet: Firefox 20, empathy, condivisione desktop, Remmina client desktop remoto, thunderbird, il client del programma di condivisione per file torrent.
  • Grafica: GIMP 2.8.4, visualizzatore di immagini, Shotwell Photo Manager, simple scan.
  • Multimedia: Il lettore musicale Rhythmbox, video 3.6.3

Ubuntu 13.04, valutazione nel complesso

Sicuramente Ubuntu 13.04 è un buon sistema operativo, con qualche innovazione incrementale, ma sicuramente non rivoluzionarioUnity DE funziona meglio e finalmente non mostra più problemi di lag o di rallentamenti. Ubuntu 13.04 offre anche una migliore integrazione con la nostra rete sociale, che quindi avrà un ruolo in primo piano e ha un sacco di nuove funzioni interessanti da mostrare. Ma tutto ciò è sufficiente a giustificare un aggiornamento alla nuova versione? Forse la risposta è no. Non c’è niente in Ubuntu 13.04 che faccia venire voglia di prendere in considerazione  l’uso della nuova distribuzione a sfavore della vecchia versione. Non fraintendeteci, non c’è niente di sbagliato in Ubuntu 13.04. Possiede decine di migliorie e di nuove caratteristiche tecniche. Unity 7 ha anche apportato alcune aggiornamenti utili e interessanti di cui gli utenti di Ubuntu potranno sicuramente godere e ci sono altre cose in questa versione che aiutano a migliorare l’esperienza complessiva di Ubuntu. 

Francamente, però, Ubuntu è diventata una distribuzione piuttosto noiosa e da rivedere. I motivi di questa scelta possono essere tanti. Forse si è semplicemente evoluto a tal punto, da non richiedere più alcuna massiccia modifica o l’introduzione di nuove funzioni. Abbiamo notato che Linux Mint invece sta evolvendosi e migliorandosi, a una velocità costante e sorprendente ogni volta, per via delle sue innumerevoli novità che vengono proposte al pubblico. Ubuntu invece, funziona molto bene per quello che fa, per cui Canonical non trova nessun motivo per introdurre delle novità sostanziali, capaci di rivoluzionare e innovare veramente il sistema operativo. Non saranno di certo le features introdotte di versione in versione a far decollare il sistema operativo, in quanto queste potevano tranquillamente essere inserite con degli aggiornamenti sulla vecchia versione del sistema, senza dover per forza scomodare una nuova distro.

Per cui consigliamo a chi possiede già la vecchia versione di rimanere con quella, in quanto non vale la pena installare questa solo per il gusto di provare le novità introdotte, ma consigliamo caldamente a chi si affaccia per la prima volta ad Ubuntu di installare questa versione, che è una versione migliorata di quella precedente. È possibile scaricare il nuovo Ubuntu da qui, sia nella versione a 32 e a 64 bit.

Video recensione Ubuntu 13.04 Raring Ringtail

Ubuntu 13.04 Raring Ringtail, funzionalità e novità introdotte ultima modidfica: 2013-05-13T14:24:21+00:00 da Electropage
Potrebbe interessarti

Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione.
Scorrendo questa pagina senza modificare le impostazioni dei cookie, cliccando su un
elemento o su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi